il sottosegretario castiglione al convegno sulla viticoltura a camogli

Inaspettata presenza del neo insediato sottosegretario alle Politiche Agricole, Giuseppe Castiglione alla Tavola Rotonda di Vinidamare.

il sottosegretario castiglione al convegno sulla viticoltura  a camogli

La risonanza del decennale ha raggiunto Roma, in particolare il Sottosegretario di fresca nomina Giuseppe Castiglione, che ha dedicato la sua prima uscita pubblica proprio alla manifestazione di Camogli e dei vini liguri. Sicuramente concause della presenza sono il passato europeo di Castiglione (relatore a Strasburgo della riforma del settore vitivinicolo presentata al Parlamento europeo sull'Organizzazione Comune di Mercato del vino, approvata dalla UE nel dicembre 2007.) e la qualifica di Sommelier onorario AIS,

ma anche il tema della viticoltura eroica ha avuto un peso determinante, in virtù del forte legame con la DOC Etna, il recupero del territorio sulle pendici del vulcano ed a partire dai primi anni del duemila, un decennio di impianti di nuovi vigneti, di recupero di antiche viti sopravvissute alle estirpazioni del passato, la costruzione di nuove e lo sforzo dei produttori di comunicare all’esterno i loro vini.

Un tema che si inseriva perfettamente negli interventi programmati, come quello sullo "stato dell'arte" della viticoltura ligure dell'Assessore Barbagallo, del caso "Ramiè" e del comune montano piemontese di Pomaretto occupato in buona parte da vigneti, presentato dal suo Sindaco, Danilo Breusa o lo scenario affascinante dell'enologia estrema mondiale illustrato da Gianluca Macchi, preparatissimo e attivissimo Direttore del CERVIM, il Centro Studi sulla Viticoltura di Montagna, insignito del Premio Vinidamare 2013 proprio per il suo forte impegno verso i prodotti enoici tipici della Liguria. Antonello Maietta, Presidente Nazionale AIS ha delineato, invece, il forte legame che deve connotare il processo di valorizzazione del vino ligure e più in generale di quello italiano, con una comunicazione adeguata e professionale, punto imprescindibile nell'evoluzione qualitativa del prodotto.

I temi trattati hanno richiamato al convegno non solo i relatori e gli addetti ai lavori, ma anche un numeroso ed attento pubblico, che ha gremito la sala nelle due ore di esposizione che hanno preceduto un aperitivo a base di "bollicine" liguri, altra tipologia in forte crescita qualitativa e quantitativa.

 

Print

Le più lette

 

L' enoteca dei vini liguri

Uno sguardo virtuale sull’enoteca più completa e varia sul vino di Liguria, con dettagli ed informazioni su oltre 200 etichette e 50 produttori. .

Scopri i vini liguri

«luglio 2018»
lunmarmergiovensabdom
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
bodrum escort
atasehir escort pendik escort atakoy escort halkali escort avcilar escort sirinevler escort